Whatsapp: la TRUFFA malvagia che ha ingannato centinaia di persone

La truffa di cui vi parleremo a breve non l’avete mai sentita e vi lascerà senza dubbio perplessi. È nuova e coinvolge la più nota app di messaggistica istantanea Whatsapp: sembrerebbe infatti che arrivi sul proprio smartphone attraverso un sms del tipo “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”. Ciò che rende la frode più veritiera è il mittente, preso da utenti già presenti all’interno della propria rubrica. Ma come possono i truffatori impossessarsi del proprio account? Ve lo spieghiamo qui di seguito.

 

Whatsapp: attenti al codice maledetto

Il “merito” è di un codice che permette ai cybercriminali di arrivare dritti all’account WhatsApp. Ma non finisce qui, perché una volta ottenuto quest’ultimo, i truffatori potranno effettuare ulteriori truffe sfruttando il numero di telefono della vittima. Una vera e propria “catena di Sant’Antonio” – il profilo WhatsApp dell’utente che ci richiede di inviargli il codice è effettivamente un nostro contatto che a sua volta ha avuto la violazione del suo account, attraverso la stessa condotta fraudolenta –, che sta ormai colpendo migliaia di cittadini in tutta Italia.

whatsapp

I consigli della Polizia Postale

La Polizia Postale consiglia di non ricondividere MAI i codici personali, non cliccare su eventuali link presenti negli SMS, attivare la c.d. “verifica in due passaggi” disponibile nell’area “impostazioni-account dell’App” la quale permette di inserire un codice personale a sei cifre. Ovviamente non dimenticate di avvisare subito i contatti della vostra rubrica!

Come recuperare l’account

Qualora vi dovesse accadere, sappiate che nulla è andato perduto. Basterà infatti accedere a WhatsApp con il proprio numero di telefono e verificarlo inserendo il codice a 6 cifre che si riceve tramite SMS; A questo punto, chiunque stia usando l’account verrà automaticamente disconnesso.