C’è ancora molto fermento nel settore televisivo. In queste ultime settimane si sono susseguite una serie di novità, specialmente per quanto concerne la tv a pagamento. La grande rivoluzione attestata già a fine 2020 è l’ingresso ufficiale di Amazon nel campo delle trasmissioni sportive. Il colosso americano vuole sfidare Sky e tutte le altre pay tv, dopo aver ottenuto un asset importante come l’esclusiva di 16 match per la Champions League nel prossimo trimestre. La sfida di Amazon è rinnovata con la Serie A.

 

Sky, un altro schiaffo da Amazon: pronta un’offerta per la Serie A

E’ notizia di questi ultimi giorni, l’interessamento di Amazon anche ai diritti della Serie A. Dopo aver già ottenuto una parte di esclusiva di Champions League, l’azienda statunitense vuole togliere a Sky e DAZN il monopolio per il massimo campionato nazionale. 

Il bando per l’assegnazione della Serie A partirà nel giro di pochi giorni: saranno assegnati i diritti televisivi sempre per il prossimo trimestre, sino al 2024. Seguendo l’attuale modello, Amazon sta considerando di proporre un’offerta per uno dei pacchetti del campionato. Ovviamente, anche Sky e DAZN saranno della partita e cercheranno di confermare il loro attuale impegno.

La presenza di Amazon nel campo della pay tv, presenza confermata da questo interessamento anche per la Serie A, cambia le carte in tavola nel panorama televisivo nazionale. Tanti appassionati guardano con interesse a tale novità, con la speranza di vantaggi considerevoli sui costi. Molti infatti vedono in Amazon e nella piattaforma Prime Video una sorta di alternativa costi medio alti di Sky.