Fine del Mondo: da Bill Gates a Nostradamus, ecco le previsioni del 2021

Concluso un anno disastroso come il 2020, ognuno di noi sperava in una rifioritura di speranza e nuove energie. Invece le cose non cambiano e la storia è sempre la stessa. Dopo le previsione sul Coronavirus e non solo, anche il 2021 riserva le sue perle verso una nuova presunta fine del mondo. Stavolta però a parlare troviamo l’imprenditore, programmatore, informatico e filantropo Bill Gates e, per non farci mancare nulla, scoviamo maggiori conferme anche nelle scritture del libro “Profezie” dell’astrologo francese Nostradamus.

Fine del mondo: le parole degli esperti

Iniziamo rispolverando alcune citazioni tratte precisamente dal libro dell’astrologo, secondo il quale: “I nuovi prodotti guideranno l’esercito. Il duca privato degli occhi è a Milano in una gabbia di ferro“. Tra le tante interpretazioni in merito, risalta quella di un probabile chip che verrà impiantato nella mente dei soldati.

Nostradamus scrisse inoltre: “Riesci a vedere il fuoco dal cielo, una lunga scintilla che brucia? Nel cielo puoi vedere il fuoco e una lunga scia di scintille“. Egli si riferiva chiaramente ad un possibile asteroide pronto a minacciare il nostro Pianeta, ma per fortuna la NASA ci tranquillizza. Inoltre l’uomo dichiarò, riferendosi ad una tempesta solare o addirittura ad un repentino cambio climatico: “Dopo una grande angoscia per l’umanità, se ne prepara una ancora più grande. Vedremo l’acqua salire e la terra cadere sotto di essa“.

Bill Gates invece, risulta più “diplomatico” rispetto a quest’ultimo, visto che commenta il grave periodo che stiamo affrontando con: “C’è sempre un rischio di nuova infezione e quindi saremo in grado di esserci davvero liberati del virus soltanto a metà del 2022“.

Stando a quanto detto, il 2021 sarà dunque un anno coi fiocchi!