SamsungSi rivela che alcuni smartphone Samsung siano soggetti ad un problema piuttosto importante, ovvero la rottura dello schermo. Si verifica per i costosi dispositivi dell’offerta foldable della casa madre sudcoreana, ossia per quei nuovi dispositivi con display pieghevole in grado di ampliare gli orizzonti di utilizzo e di visione degli utenti.

Secondo le ultime informazioni le ammiraglie Samsung risentono negativamente delle basse temperature ambientali. In tali condizioni si rischia di mandare in fumo migliaia di euro richiesti ad oggi per i modelli Galaxy della serie Z Flip e Z Fold. Ecco cosa ci dice il sito Sammobile al riguardo.

 

Display Samsung rotti: i modelli pieghevoli accusano il freddo

Sono gli anni degli smartphone pieghevoli Samsung che sicuramente non passano inosservati in quanto ad innovazione. Ma sono anche giorni di segnalazioni da parte di utenti che lamentano un problema di non poco conto. Stando alle prime osservazioni si scopre che le temperature basse sono il tallone d’Achille di questa nuova categoria di dispositivi.

Entrando più nel dettaglio si rivela che la temperatura ideale di funzionamento per le nuove soluzioni commerciali made by Samsung è compresa tra 0 e 35°C. Si predilige un ambiente di utilizzo quanto più asciutto possibile per non incorrere in queste problematiche. Non è raro incontrare temperature molto più basse del range sopra definito.

Così come riportato dalla fonte, dati di temperatura ambientale fuori specifica causano inevitabilmente la lesione degli organi di visualizzazione. Si spera che la società possa porre rimedio a simili situazioni o produrre una commercializzazione localizzata alle aree compatibili arginando così il rischio di feedback negativi e disagi.

Nel frattempo la corsa alla concessione di telefoni pieghevoli prosegue con Aple, Oppo e Xiaomi pronti ad immettersi nel mercato con nuovi ed altisonanti modelli innovativi che comporteranno una rimodulazione verso il basso del prezzo di vendita e ad un generale miglioramento degli stessi telefoni.

FONTEsammobile