canone raiL’esenzione dal pagamento del canone Rai 2021, è una procedura tutt’altro che complicata e sopratutto legata ad una ristretta cerchia di fortunati consumatori, molti di noi vi possono effettivamente accedere, anche se naturalmente vanno rispettati pre-requisiti decisamente importanti.

Pochi sanno che a tutti gli effetti l’esenzione la può richiedere un qualsiasi utente in Italia, la tassa viene applicata sulla presunzione di possesso di un’apparecchiatura televisiva, ciò sta a significare che ovviamente il sistema non è in grado di verificare che effettivamente abbiate un televisore in casa. Nel caso in cui non lo possedeste, potrete richiedere l’esenzione, scaricando il modulo dal sito dell’Agenzia delle Entrate, ed evitare il pagamento del canone Rai 2021. Attenzione però, non dichiarate il falso, se scoperti avrete commesso un reato penale, punibile con una pena detentiva.

 

Canone Rai 2021: chi può richiedere ancora l’esenzione

La categoria di utenti più coinvolti nell’esenzione del canone Rai, è sicuramente quella degli over 75, i quali però dovranno avere un reddito famigliare annuo inferiore agli 8000 euro, e non presentare nello Stato di Famiglia nessun altro con un reddito proprio (non sono inclusi collaboratori domestici).

Se rientrate nelle suddette porzioni di popolazione, sappiate che avete tempo fino al 31 gennaio 2021 per richiedere l’esenzione, dato che non è una procedura automatica, e non pagare l’intero anno. In caso contrario, se presentata la domanda entro il 30 giugno 2021, verranno scontati solamente 6 mesi, di conseguenza verranno addebitate nelle bollette dell’energia elettrica le prime 5 rate, pari ad un totale di circa 45 euro.

Tutte le informazioni del caso sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.