canone raiCome ogni anno, moltissimi utenti sono restii e contrari al pagamento del canone Rai, una tassa nata per finanziare la TV pubblica (in quanto la maggior parte dei proventi viene proprio consegnata nelle casse della Rai), ed alla quale difficilmente è possibile sfuggire legalmente.

Da qualche tempo, tuttavia, il Governo ha attivato la possibilità di richiedere l’esenzione per specifiche categorie di utenti, le quali però devono soddisfare anche determinati requisiti. Di base, lo diciamo subito, tutti possiamo richiederla, dichiarando apertamente di non possedere un televisore; questo perchè essendo addebitata in automatico nelle bollette dell’energia elettrica, lo Stato presume che attivando la fornitura noi abbiamo in casa il televisore, ma non è chiaramente certo.

Di conseguenza, nel caso in cui non lo aveste, potrete scaricare il modulo dal sito dell’Agenzia delle Entrate e dichiarare di non possederlo, in modo da non pagare il canone Rai. Si consiglia caldamente di non fare i furbi, quindi di non dichiarare il falso, se scoperti rischiate una denuncia penale, con possibile pena detentiva.

 

Canone Rai 2021: gli altri esenti

Gli altri utenti esenti dal pagamento del canone Rai 2021 sono gli over 75, ma anch’essi devono sottostare a determinate limitazioni, dettate prima di tutto da un reddito famigliare inferiore agli 8000 euro, e dall’assenza di altre persone nello Stato di Famiglia con un reddito proprio (non considerati i collaboratori domestici o badanti).

L’esenzione non è automatica, ciò sta a significare che non vi ritroverete a non pagare il canone Rai, ma dovrete comunque sempre presentare domanda, con le stesse modalità indicate in precedenza.