DVBT2Nell’ultimo periodo è impossibile non parlare dei cambiamenti che stanno avvenendo in ottica digitale terrestre. Di fatto, a partire dal 1° Gennaio 2021, dovranno essere apportate delle importanti modifiche in alcune aree specifiche. Come abbiamo già scritto anche in altri articoli, nel 2021 incomincerà ufficialmente il rilascio della banda di frequenza a 700 MHz, la quale è stata assegnata agli operatori telefonici per le reti 5G. La banda 700, infatti, è molto usata nel nostro Paese, in particolar modo dalle emittenti locali. Proprio per questo motivo, per continuare a guardare correttamente tutti i contenuti dovremo effettuare obbligatoriamente la risintonizzazione.

 

 

Digitale Terrestre: è importante procedere con le risintonizzazioni

Dunque, si partirà ufficialmente dal 1° Gennaio 2021 con l'”Area Ristretta D“, la quale è stata individuata in Sicilia. In questo modo, gli abitanti di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani, e relative province, fino al 30 Giugno 2021, dovranno aggiornare in maniera costante le apparecchiature, con risintonizzazioni automatiche o manuali. Se ciò non dovesse accadere, non si potrà più visionare in maniera corretta i vari canali. Ovviamente, pubblicheremo di volta in volta il calendario delle varie aree interessate.

E non è finita qui: il Governo vuole dare un sostegno economico a tutti gli italiani nel cambio decoder. Proprio per questo, ha stanziato alcuni fondi introducendo un nuovo Bonus TV. Se ci rechiamo nel nostro negozio di elettronica di fiducia, sarà possibile acquistare una nuova TV o un nuovo decoder, riuscendo così ad ottenere uno sconto di 50 euro alla cassa.

Tuttavia, prima di sostituire i vari apparecchi, è cosa buona e giusta controllare la compatibilità della vostra TV al nuovo DVB T2. Tutto quello che dovrete fare consiste nel posizionarvi sui canali 100 e 200, se sullo schermo uscirà la dicitura “Test HEVC Main10” allora la vostra TV o decoder è compatibile con il nuovo DVB T2.