boeing 737

È ancora un Boeing 737 Max il protagonista di questa vicenda. In volo dall’Arizona a Montreal con tre membri dell’equipaggio a bordo è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a causa di un problema al motore.

 

Problemi al motore per un Boeing 737 Max costretto ad atterrare a Tucson

La notizia è del 22 dicembre. Appena dopo essere decollato, un Boeing 737 Max della compagnia aerea Air Canada ha iniziato ad avere problemi al motore sinistro. I piloti allertati da una notifica del motore, hanno deciso di spegnerlo mettendo in pratica la procedura standard. Hanno perciò dirottato il Boeing verso Tucson dove hanno eseguito un atterraggio di emergenza con un solo motore funzionante. La stessa compagnia ha comunicato che “l’aereo è atterrato normalmente” e che rimarrà lì per eventuali controlli. Non ha specificato la natura del malfunzionamento, ma ha solo detto che non si trattava di un volo commerciale.

È stato il sito Aviation24.be a segnalare per primo l’atterraggio di emergenza del Boeing 737 Max Air Canada. Secondo quanto dichiarato sembra che il motore sinistro abbia subìto un calo della pressione idraulica.

 

Una storia triste e un futuro incerto per il 737 Max 8

Nessuno si è dimenticato dei due incidenti in cui morirono 346 persone. Il malfunzionamento del software spingeva il Boeing a puntare la parte anteriore dell’aereo verso il basso provocandone il tragico schianto. Ritirati dal mercato sono seguiti mesi bui per l’azienda produttrice che in un primo momento aveva bloccato la realizzazione di ogni possibile variante dello sfortunato aereo.

Non è da molto che il governo canadese aveva annunciato un ritorno nei cieli del Boeing 737 Max dopo che il colosso dell’aviazione aveva apportato le necessarie modifiche. Resta comunque il fatto che le tre compagnie aeree canadesi Air Canada, Westjet e Sunwing non hanno ancora autorizzato questo aereo ad effettuare voli con passeggeri a bordo.