Il colosso Google ha recentemente lanciato una novità che riguarda la sua nuova piattaforma di gaming Stadia. Per la precisione, si tratta di un nuovo periodo di prova, breve, brevissimo, ma senza che venga richiesto l’inserimento di un metodo di pagamento.

Prima dell’arrivo di questo mini-trial in effetti era già possibile sottoscrivere l’abbonamento per un mese gratuitamente, ma era comunque necessario confermare i dati di una carta a garanzia, come succede ormai su quasi tutte le piattaforme. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Google Stadia offre trenta minuti di gioco gratuito a tutti gli utenti

Come anticipato precedentemente, prima dell’arrivo di questo mini-trial in effetti era già possibile sottoscrivere l’abbonamento per un mese gratuitamente, ma era comunque necessario confermare i dati di una carta a garanzia. Questa possibilità ovviamente rimane, ma viene affiancata da una mezz’ora totalmente libera per incuriosire anche i più scettici.

Per il resto la piattaforma di cloud gaming continua a essere croce e delizia per i gamer incalliti: da una parte Google mette sul tavolo la potenza e la stabilità dei suoi servizi, dall’altro molto dipende dalla connessione dell’utente e il consumo dei dati da mobile è innegabile. A mettere in difficoltà molti potenziali interessati è poi l’assenza di una strategia di lungo periodo, ma questa è un’altra storia.

Inizialmente infatti, tutto sembra andare per il meglio. I primi test dell’anno scorso sono positivi e fanno ben sperare. L’infrastruttura di Google e il suo titanico arsenale di server paiono difatti, e a ragion veduta, gli unici strumenti in grado di gestire materialmente lo spaventoso carico di calcoli e dati necessari a garantire l’efficacia e l’efficienza del servizio.