conto corrente

Durante le festività natalizie i tentativi di furto sui conti correnti divengono sempre più frequenti. Complice la presunta distrazione dovuta alle vacanze e anche al maggior numero di spese e transazioni che si effettuano in questo periodo, talvolta gli utenti vengono tratti in inganno da messaggi creati appositamente per depistarli e rubarne le password.

Molto spesso, questi tentativi truffaldine avvengono tramite l’invio di e-mail in cui si avvisa il cliente dell’imminente chiusura del conto a lui intestato, oppure avvisando di una fantomatica transazione molto grossa in arrivo che risulta bloccata.

Per questo motivo, è bene riconoscere le truffe e saperle evitare, se non volete ritrovarvi con il saldo del conto azzerato.

Conto corrente, continuano i tentativi di phishing contro i clienti Unicredit, Sanpaolo e BNL

La strategia più sicura per riuscire a sottrarre denaro ai cittadini consiste nell’inviare comunicazioni a nome delle maggiori banche italiane, perché in questo caso aumenta la probabilità di trovare uno di questi clienti che crede davvero alle informazioni scritte nella comunicazione.

Solitamente, anche l’intestazione e la grafica adoperata sono del tutto assimilabili a quelle reali della banca, proprio per convincere il cliente a credere alla veridicità delle informazioni contenute.

È importante però sottolineare che l’indirizzo mail per esteso del mittente non può essere in alcun modo camuffato: per questo motivo è sempre bene controllare che il contatto da cui proviene la comunicazione corrisponda ad uno dei contatti ufficiali della banca. Inoltre è bene non cliccare su alcun link interno alla comunicazione, perché potrebbero indirizzare verso una pagina che consente il furto di dati.