Enel

Il 2020 è stato l’anno in cui cambiare al momento opportuno la propria offerta luce e gas per la casa avrebbe permesso di risparmiare notevolmente in bolletta. La contrazione del commercio in diversi settori legati a doppio filo con questo servizio, durante il periodo di lockdown, ha determinato un abbassamento dei costi non indifferente, soprattutto nel secondo trimestre. Prezzi che poi sono tornati a salire contestualmente al ritorno alle normali attività, pur essendo ancora in piena pandemia.

Nonostante non si possa più fruire dei vantaggi portati da questa circostanza, è ancora possibile cercare di risparmiare sulla fornitura di energia elettrica e gas casalinghe: basta prestare attenzione ad alcuni accorgimenti.

Luce e gas, risparmiare è possibile a patto che si presti attenzione a questi aspetti

Anzitutto, la prima strategia per contenere i costi consiste nel tagliare gli eccessi alla base. Per questo motivo, è opportuno scegliere la tariffa che meglio è aderente al proprio piano di consumi. Come? Confrontandola con i servizi di comparazione tariffe, ad esempio quello offerto da SOStariffe (che segnaliamo per la completezza dell’informazione e per l’aiuto che ha già offerto a migliaia di utenti).

In secondo luogo, una mossa interessante potrebbe essere richiedere – sempre consultando un esperto del proprio gestore, così da operare la scelta più opportuna in base alle necessità – di passare dal mercato tutelato al mercato libero dell’energia.

Si è stimato che in base ai consumi medi di una famiglia, il risparmio annuale tra le utenze luce e gas potrebbe aggirarsi attorno alle 150 euro: non una cifra qualunque, dato il momento particolarmente delicato.

Infine, è bene ribadirlo, sarebbe sempre utile prestare particolare attenzione a ridurre il più possibile gli sprechi.