bonus-luce-gas-contatori

Negli ultimi anni centinaia di migliaia di consumatori Italiani hanno iniziato a sfruttare vari tipi di escamotage per risparmiare ogni mese sul costo delle utenze di Luce e Gas. Nonostante in alcuni casi risulti essere tutto regolare, purtroppo recentemente si è diffusa in tutto il paese la truffa dei contatori modificati. Attraverso dei semplici oggetti come magneti e punzonatori, migliaia di Italiani sono riusciti a sabotare i propri apparati casalinghi, riuscendo quindi a frenare estremamente il conteggio di questi ultimi.

Nonostante sia estremamente pericoloso, si rischia infatti il carcere ed ingenti multe, questa truffa risulta essere del tutto inutile. Recentemente, infatti, il nostro Governo, al fine di combattere l’illegalità ed evitare ingenti danni alle aziende, ha introdotto un nuovo Bonus che permette agli Italiani di risparmiare evitando metodi truffaldini. Il Bonus luce e Gas è ormai attivo da diverse settimane ed è richiedibile attraverso il sito ufficiale di ARERA, ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Scopriamo dunque di seguito i requisiti minimi per poter accedere al bonus destinato ad oltre 2 milioni di famiglie in tutto il paese.

Contatori Modificati: meglio evitare la truffa, arrivano i nuovi Bonus Luce e GAS 2020

Bonus Gas

Per richiedere il nuovo Bonus Gas basterà collegarsi alla pagina ufficiale di ARERA e successivamente scaricare modulo presente nella sezione dedicata. Per accedere agli incentivi, però, bisognerà rispettare i seguenti requisiti:

  1. nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  2. famiglia con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  3. nucleo familiare titolare del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza;
  4. misuratore gas di classe non superiore a G6 (la classe del misuratore è collegata alla quantità di gas che può essere trasportata in un punto di fornitura e distingue le utenza domestiche da quelle di tipo industriale o commerciale. Questo parametro viene verificato dal distributore).

Bonus Luce

Le modalità per richiedere il nuovo Bonus Luce sono del tutto analoghe a quelle viste poco più sopra. In questo caso, però, i requisiti per poter richiedere lo sconto differiscono leggermente:

  1. appartenenza ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  3. nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza

Inoltre, nel caso in cui i requisiti siano rispettati, gli Italiani potranno accedere ai seguenti sconti:

  • Numerosità familiare 1-2 componenti: € 125
  • famiglie da 3-4 componenti: € 148
  • nuclei familiari con oltre 4 componenti: € 173