huawei-harmony-os-smartphone

Alla fine Harmony OS 2.0 è diventato ufficiale durante l’ultima conferenza tenuta da Huawei. Quelle che primano erano solo voci di corridoio ora sono diventate realtà, l’anno prossimo tutti gli smartphone della compagnia riceveranno il nuovo sistema operativo. Non si tratta solo dei nuovi dispositivi che verranno introdotti sul mercato, ma anche quelli già presenti.

Gli sforzi che il colosso cinese ha impiegato in questo progetto sono aumentati tantissimo negli ultimi mesi. Il risultato è attualmente avere oltre 100.000 sviluppatori che lavorano per ampliare l’offerta di applicazione sul nuovo sistema operativo che andrà a sostituire Android sui dispositivi Huawei.

Attualmente sono solo gli ultimi top di gamma a poter provare l’esperienza di questa nuova build, ovvero Harmony OS 2.0 con sopra l’ultima versione di Emui. Si tratta dei P40 e dei Mate 30 insieme al Mate Pad Pro. Tra qualche mese toccherà a tutti gli altri smartphone anche se non è chiaro come intendono procedere in merito.

 

Huawei e il futuro di Harmony OS 2.0

Sarà interessante vedere come il colosso cinese porterà avanti la nuova creatura software, il nuovo sistema operativo. Tra i punti di forza di Android c’è il fatto che è presente su un’enormità di dispositivi e Huawei mira proprio a riuscire a fare lo stesso.

Entro l’anno prossimo l’obiettivo sarà raggiungerà 100 milioni di dispositivi con Harmony OS 2.0, ma non è l’aspetto più ambizioso. L’idea è portare il sistema operativo su altri marchi e già stanno lavorando portando avanti diverse collaborazioni con altre compagnie. Ci sarà molto lavoro da fare e la strada è anche in salita.