Sono stati annunciati i 18 astronauti che parteciperanno alla missione Artemis organizzata dalla Nasa per andare sulla Luna.

Con questa missione per la prima volta una donna atterrerà sulla Luna entro il 2024, mentre per la seconda volta spetterà anche ad un uomo. L’intento è costruire una base solida sulla Luna per i prossimi atterraggi. Gli astronauti inizieranno la preparazione per le missioni future. Nel 2021 lavoreranno con la NASA e SpaceX per lanciare sulla luna i primi visitatori, come in una sorta di tour. SpaceX mira anche a colonizzare Marte con le prime popolazioni e cupole di vetro.

Gli astronauti che parteciperanno alla missione sono: Joseph Acaba, Kayla Barron, Raja Chari, Matthew Dominick, Victor Glover, Warren Hoburg, Jonny Kim, Christina Hammock Koch, Kjell Lindgren, Nicole Mann, Anne McClain, Jessica Meir, Jasmin Moghbeli, Kate Rubins, Frank Rubio, Scott Tingle, Jessica Watkins e Stephanie Wilson. La metà degli astronauti ha già esperienza. Christina Koch e Jessica Meir sono stati i due astronauti che hanno effettuato la prima passeggiata nello spazio al mondo lo scorso anno, mentre Joe Acaba e Stephanie Wilson sono gli unici due astronauti che hanno utilizzato le navette spaziali più datate della NASA.

NASA pronta a tornare sulla Luna entro il 2024, procedono i preparativi e annunciati gli astronauti che parteciperanno

“C’è così tanto lavoro entusiasmante da fare quando torneremo sulla luna, e ci vorrà l’intero corpo degli astronauti”, ha dichiarato Pat Forrester. “Camminare sulla superficie lunare sarebbe un sogno che si avvera per ognuno di noi, è un onore. Sono orgoglioso di questo particolare gruppo di uomini e donne e so che ognuno di loro farà un lavoro eccezionale rappresentando la NASA e gli Stati Uniti”. La formazione è stata annunciata dal vice presidente Mike Pence presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida.

Nessuno degli astronauti è stato ancora assegnato a missioni specifiche ed è possibile che altri astronauti vengano aggiunti col passare del tempo. Questa settimana, la Nasa ha anche svelato ulteriori informazioni sulle sue intenzioni. In particolare, è previsto il recupero di 85 kg di campioni dalla superficie lunare e dal sottosuolo e la raccolta di prove che acqua e altre sostanze chimiche sono presenti sulla Luna. Tuttavia, il rischio che la missione non abbia luogo nel 2024 è piuttosto alto.