agenzia delle entrateL’Agenzia delle Entrate e pronta a tornare alla carica per il canone Rai, chi non dovesse pagare l’imposta riceverà una maxi multa. Molti utenti hanno pensato di riuscire a raggirare l’annuale pagamento del canone Rai, l’imposta nazionale sul possesso e l’utilizzo dei televisori. Il canone Rai infatti si impone a tutti i possessori di almeno un televisore che possiedono anche un contratto di fornitura di energia.

Come specificato dalla stessa Agenzia delle Entrate: “È tenuto al pagamento del canone chiunque decine un apparecchio televisivo. Per apparecchio televisivo si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente – in quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari – oppure indirettamente tramite decoder o sintonizzatore esterno“.

Agenzia delle Entrate: le multe saranno salatissime

 

Per tutti i trasgressori saranno previste multe salatissime a partire dai 200 euro ma che possono raggiungere anche i 600 euro. A rischiare maggiorante gli utenti che ad oggi non hanno mai versato il canone annuale che, a partire dal 2016 si addebita direttamente alla bolletta della luce.

A garantire il controllo sulle eventuali irregolarità anche l’accordo stretto tra la compagnia elettrica e l’Agenzia; in caso di mancato pagamento da parte degli utenti sarà infatti la società elettrica a dover versare una quota di 30 euro come risarcimento. Per evitare di dover pagare la multa basterà saldare gli arretrati entro il 31 gennaio 2021 con il modello F24. A rischiare la multa anche tutti coloro che non abbiano ricevuto l’addebito sulla bolletta come, ad esempio, gli abitanti delle isole.