diesel

Spesso, nel mondo automobilistico, ci sono delle dinamiche che vanno in contrasto. Infatti, allo stato attuale, si sta cercando di dare col tempo una maggiore importanza ad un settore che è in grande crescita, ossia quello delle auto elettriche. Proprio a tal proposito, si viene a creare una sorta di conflitto su quale sia il motore migliore, se quello elettrico o a diesel.
Quello che possiamo affermare con certezza è che questi due tipi di alimentazione sono sicuramente contrapposti fra di loro, soprattutto per quanto riguarda le opinioni che si hanno a riguardo. Molti dei consumatori che oggi hanno delle automobili a diesel, difficilmente molleranno la presa e si daranno all’elettrico.
Ma, nonostante il diesel continui a primeggiare, l’opinione pubblica sostiene che l’elettrico è il futuro. La tesi si avvalora ancor di più nel momento in cui leggiamo di varie notizie che parlano di come molte aziende automobilistiche si stiano evolvendo da questo punto di vista. Sicuramente, quello che di buono porta un’auto elettrica è un tasso d’inquinamento e un consumo minorato. Ma allora, perché non scegliere subito un’auto con alimentazione elettrica? Ecco 5 motivi che ci faranno capire perché le auto a diesel “vincono” ancora questa particolare sfida.

 

Diesel contro elettrico: il gasolio è ancora meglio secondo questi 5 motivi

Il primo motivo che potrebbe farci orientare ancora verso l’acquisto di un’auto a diesel, almeno nell’immediato, è il prezzo di listino, il quale per le auto elettriche è ancora fin troppo alto. Tuttavia, nei prossimi anni, dovrebbero arrivare dei modelli che dovrebbero essere più economici. Il secondo motivo è rintracciabile nei costi di manutenzione, i quali anche qui sono ancora troppo esosi.

Terzo motivo è la difficoltà di fare rifornimento. Spesso le colonnine di ricarica si trovano distanti dalla nostra abitazione, dovendo percorrere molti chilometri prima di trovarle. Quarto motivo che si va a legare a quello precedente, riguarda sempre il rifornimento, ma qui parliamo dei costi per farlo, che sono anche qui ancora alti in media.

Infine, abbiamo il quinto e ultimo motivo che è l’inquinamento. Molti si chiederanno “ma un’auto elettrica non dovrebbe consumare di meno?”, la risposta è sì, ma è lo smaltimento della batteria che risulta molto inquinante. Di fatto, smaltire quest’ultima dopo che è finito il suo ciclo di vita non è affatto un compito semplice.