Si allunga la lista di comuni e ospedali in cui è possibile connettersi a Piazza WiFi Italia, il progetto del MiSE che consentirà ai cittadini di contare su una corposa rete di hotspot ad accesso gratuito disponibile per tutti.

Ad oggi, sono ben 3236 le aree comunali e le postazioni negli ospedali attive, per un totale di 5445 hotspot installati. A trainare il progetto, la volontà del MiSE di offrire una copertura completa su tutto il territorio italiano e trasportare il nostro Paese nel futuro della connettività.

In aggiunta, alla già importante costruzione dell’infrastruttura a sostegno del progetto, si affianca la disponibilità mostrata dal gruppo Poste Italiane nell’offrire anche i punti d’accesso dei propri uffici postali come hotspot afferenti al progetto, garantendo così una copertura che altrimenti non si sarebbe riuscita a raggiungere in poco tempo.

Piazza WiFi Italia, un progetto che nasce dal basso per raggiungere grandi risultati

Il merito principale di questo piano consiste nell’idea di partire “dal basso”, ossia dai piccoli comuni e dai contesti urbani più esigui per iniziare questa piccola rivoluzione. L’iniziativa, di fatto, prese le mosse dalla necessità di fornire a 138 comuni italiani una connessione internet stabile in una situazione di necessità: si trattava di territori di Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche colpiti dal sisma dell’estate del 2016.

Da quel momento in poi, il progetto si è ampliato grazie allo stanziamento di nuovi fondi, e l’attuale obiettivo sarebbe la copertura totale dei comuni italiani.

Molti hotspot sono già attivi, e se ne trova la lista completa a questo link del sito ufficiale.