Secondo le ultime indiscrezioni, gli ingegneri che stanno lavorando alla realizzazione di Samsung Galaxy Z Fold 3 starebbero pensando all’implementazione di una selfie camera sotto al display.

Il prossimo passo per eliminare tutti gli ingombri che possono esserci sopra uno schermo, come il notch che ospita la fotocamera frontale, potrebbe essere l’implementazione di un sensore al di sotto del display. Ecco i dettagli.

 

Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe essere il primo smartphone con selfie camera sotto al display

d oggi soltanto pochi produttori hanno portato sul mercato la selfie camera sotto allo schermo, ma ben più di nicchia rispetto alla platea a cui si rivolgerebbe Samsung Galaxy Fold 3. Mi riferisco a ZTE in primis, per non parlare delle sconosciute Rakuten e Vsmart. Anche altre aziende ben più in vista ci stanno lavorando, come OPPO, Vivo, Xiaomi e Huawei, ma finora nessuna di queste ha osato nel proporle su un dispositivo che non fosse un prototipo.

Inutile dire che anche Samsung si è lasciata dietro qualche indizio, con brevetti che ci mostrano un pieghevole privo di una selfie camera visibile. Secondo le indiscrezioni riportate dal coreano ETNews, fonte vicine alla catena produttiva di Samsung citano la finalizzazione dei piani per la selfie camera sotto allo schermo per Galaxy Fold 3.

Samsung Display starebbe creando un apposito display, accoppiato ad un sensore ad hoc fornito dalla propria divisione System LSI. Hardware a parte, il produttore starebbe lavorando ad un algoritmo per la correzione dell’immagine. La difficoltà sta nell’avere una porzione di schermo davanti alla fotocamera, la quale può rischiare di inficiare la qualità delle immagini. Si indica il Q3 2021 come periodo utile per il lancio del prossimo pieghevole, ma siamo sicuri che ne riparleremo nei mesi a venire.