numismaticaGli appassionati di numismatica sono sempre in cerca di monete rare per poter rinfoltire le fila della propria collezione. A dirla tutta i collezionisti di monete antiche sono spesso disposti a investire cifre non indifferenti per qualche pezzo raro. Sarebbe dunque un bene dare un’occhiata ai cassetti dove si nascondono, in mezzo alla polvere, le vecchie monete risalenti a prima del passaggio all’euro.

Tra le vecchie lire si potrebbe nascondere qualche pezzo pregiato che potrebbe mandare in visibilio un appassionato di numismatica oltre che rimpinguare le vostre finanze. Vale dunque la pena dare un’occhiata, anche solo per il valore che possono raggiungere alcune di queste agli occhi degli appassionati di numismatica; scopriamo quali sono considerate le più preziose.

Numismatica: le vecchie monete più ricercate

 

Tra le monete rare più ricercate dagli appassionati sicuramente le 10 lire coniante nel 1946; questa moneta può arrivare a valere anche 6’000 euro. Discorso simile per le 10 lire messe in distribuzione l’anno successivo, nel 1947; il loro valore si aggira intorno ai 4’000 euro. Leggermente meno ricercate, anche per via della loro diffusione, le 50 lire prodotte nell’anno 1958; raffiguranti un uomo con un martello che lavora ad un incudine il loro valore è di circa 2’000 euro.

Altri pezzi particolarmente ricercati tra gli appassionati di numismatica sono le 5 lire del 1956; queste monete, raffiguranti un delfino, possono essere vendute tra i 1’800 e i 2’000 euro. Ancora, le 2 lire del 1949, caratterizzate da un rilievo rappresentante una spiga di grano, valgo circa 2’000 euro. Infine, di valore leggermente inferiore alle altre, le 2 lire prodotte nel 1958; il loro valore si attesta intorno ai 500 euro.