blank

Questi ultimi mesi hanno purtroppo visto il ritorno a tutta potenza della pandemia di Coronavirus, la curva di contagi ha effettivamente visto un rialzo a dir poco impressionante anche in Italia, con oltre 15.000 casi di contagio registrati nella sola giornata di ieri.

Tutto ciò ha ovviamente spinto il Governo italiano a varare delle nuove misure di contenimento per cercare di arginare questo tsunami di infezioni che proprio non vuole saperne di quietarsi una volta per tutte.

Ovviamente tutte queste misure hanno comunque come fondamento portante la prevenzione, passo iniziale di assoluta importanza per cercare di ridurre al minimo la diffusione interumana del virus che altro non aspetta se non di passare da un positivo ad un’altra persona.

Uno studente italiano in questo senso ha messo alla luce uno zaino ad hoc visto il periodo pensato proprio per aumentare l’isolamento sanitario soprattutto in ambienti scolastici, universitari e lavorativi, vediamo i dettagli.

Zaino estraibile

Il nome del prodotto è Private Space Bag ed è stato progettato da uno studente di design industriale e ambientale di nome Matteo Marcucci per la propria tesi di laurea.

Lo zaino a prima vista appare come un comunissimo zaino per trasportare il proprio notebook oppure i propri libri di testo, solo che presenta delle cerniere una laterale e una inferiore che gli consentono di aprirsi e sfoderarsi diventando sostanzialmente un piccolo muro isolante che può avvolgere la postazione del proprietario, un sussidio in più per isolarsi.

Il ragazzo ebbe l’idea durante il lockdown e ha dunque deciso di basarvisi la propria tesi di laurea, il prototipo è stato poi prodotto dal Dr. Giuseppe Barboni, un imprenditore del lusso, il quale mira ora alla produzione di massa ad un modico costo.