blank

Due funzioni molto attese stanno per essere implementate sull’app di messaggistica più utilizzata al mondo. Novità molto importanti, che potranno consentire una gestione ottimizzata della chat e dello spazio che essa occupa nel proprio telefono – considerando che, a differenza di Telegram, i dati non vengono archiviati su un cloud che li rende sempre accessibili anche dopo pulizia della cache.

I programmatori hanno soddisfatto due esigenze particolarmente sentite dall’utenza, che saranno incluse così nei prossimi aggiornamenti del software WhatsApp: la prima consiste nella possibilità di silenziare le chat per sempre, senza dover scegliere un arco di tempo limitato (il massimo attualmente corrisponde ad un anno) per poi dover rinnovare il “muto” trascorso quel periodo.

La seconda, invece, corrisponde all’arrivo dello Storage User, una sezione dell’app dedicata ad un archivio multimediale per visualizzare tutti i file presenti nelle chat e scegliere quali eliminare per far spazio sul proprio smartphone.

WhatsApp, con i nuovi aggiornamenti arrivano due importanti funzioni

Lo Storage User rappresenta un primo passo nella direzione di una gestione migliore dei file sparsi fra le varie chat. In questo modo doppioni, immagini inutili (vedi le pic del buongiorno mandate dalle zie sul gruppo famiglia o le foto promozionali di account business) e media non più importanti potranno essere visualizzati con più semplicità ed eliminati a proprio piacimento.

La funzione dovrebbe arrivare con la versione 2.20.201.9 del software, che a breve sarà resa disponibile al download.

Per quanto riguarda le chat silenziate, fino ad ora erano disponibili opzioni per non ricevere notifiche da queste chat per 8 ore, 1 settimana o 1 anno. D’ora in poi sarà invece possibile silenziare la chat per sempre, senza dover tornare dopo un anno a reimpostare il “timer” per un altro anno ancora. Anche questo aggiornamento dovrebbe sbarcare a breve sull’app di messaggistica, benché non si conosca ancora la versione di riferimento in cui sarò inserito l’update.