Profezie ApocalisseIn ogni leggenda potrebbe sempre celarsi un fondo di verità con le profezie che sembra non possano fare eccezione. I profeti del vecchio Testamento ed antiche popolazioni come i Maya hanno sollevato non pochi dubbi sul destino dell’uomo sulla Terra. Il timore che tutto possa finire da un momento all’altro in una clamorosa Apocalisse ha fatto breccia anche nelle menti dei più cinici. Ecco cosa rivelano i documenti ufficiali sull’ultimo giorno di vita sul nostro Pianeta.

 

Apocalisse in arrivo? Cosa dicono le profezie di Ezechiele e della civiltà Maya

Difficile confermare o smentire quelle che in apparenza potrebbero sembrare soltanto astruse teorie. Ad ogni modo c’è chi crede che possa esistere la possibilità che l’uomo si estingua sotto gli incessanti colpi dei suoi stessi errori.

Le profezie di Ezechiele hanno segnato l’inizio della fine in corrispondenza del ritorno dei pesci rossi nel’inospitale Mar Morto. Avvenimento che sembra essere stato documentato e confermato da alcune immagini concesso in uso dal foto reporter Noam Bedein. Nonostante una serie di prove tutto è apparso molto circostanziale e relegato a ruolo di fake news dopo l’interpretazione del Libro della Genesi.

Ancora meno credibile risulta essere la stesura Maya che ha profetizzato la fine di tutto lo scorso 21 Dicembre 2012. L’antica profezia ha segnato la fine del calendario successivamente reinterpretata causa un refuso. Non si era considerato il calendario Gregoriano che ha fatto slittare tutto allo scorso mese di Luglio.

Ovviamente siamo ancora qui. D’accordo, ma in quali condizioni? Terremoti, maremoti, Coronavirus, sopravvento della tecnologia, scioglimento dei ghiacciai perenni. Tutto fa pensare che questi siano indizi di una lenta Apocalisse che resta comunque da verificare.