truffa Enel

Il mese di Ottobre è iniziato con il piede sbagliato per molti italiani che vedranno balzare in avanti i costi delle tasse delle componenti energetiche. Dopo le nette riduzioni, dovute anche alla pandemia Covid, Enel, Eni e altri gestori ristabiliscono le tariffe di fine inverno. Per i contribuenti, quindi, si prefigura una stangata sulle accise pari al 15,6%.

 

Enel, i costi sono in rialzo ma c’è un trucco per risparmiare in bolletta

Nonostante i netti aumenti di prezzo che partiranno proprio con gli invii delle bollette nel mese di Ottobre, gli italiani hanno a loro disposizione qualche trucco per poter tagliare i costi dei propri pagamenti. Bastano alcune attenzioni, per creare una sorta di tesoretto sulle fatture di Enel.

Enel, ad esempio, offre a tutti i suoi clienti la possibilità di rendere informativa la fatturazione. I costi materiali possono essere tagliati in primo luogo evitando l’invio via posta delle bollette: in questo caso saranno risparmiate le tasse per la spedizione della missiva. In secondo luogo, i contribuenti potranno impostare comodamente il pagamento automatico della bolletta attraverso il conto corrente. Così facendo, oltre alle spese di spedizione, si potranno risparmiare anche i tributi previsti per il pagamento di un bonifico.

Ulteriore consiglio, poi, è quello di pagare sempre in tempo le proprie bollette Enel. La compagnia, infatti, applica interessi a tutti gli utenti che prevedono morosità nei precedenti pagamenti.

Mettendo insieme questi semplici trucchi, il risultato sarà già soddisfacente. Ad ogni bolletta Enel, quindi, i clienti potranno risparmiare sino a 10 euro su base bimestrale.