WiFi GratisNel 2020 è facile ottenere una connessione Internet gratuita sia in casa che fuori casa. Basta che un parente o un amico abbia una linea 4G o 5G e possiamo condividere la rete sfruttando i Giga. In altro modo possiamo usare il WiFi Lan di casa ottenendo una linea in Fibra Ottica. O ancora, possiamo accedere alla rete omaggio fornita da esercizi commerciali, luoghi pubblici, stazioni di servizio autostradali o motel/hotel. Ma si tratta sempre di una connessione lenta o limitata.

Grazie al progetto nazionale indetto dal Ministero per lo Sviluppo Economico la velocità si spinge stabile fino a 30 Mbps con la certezza di una rete illimitata e gratuita in ogni condizione. Si chiama Piazza WiFi Italia il wok-in-progress per la finalizzazione di una estesa #SmartNation che dalle aree interdette dal traffico dati si sta spingendo verso un sempre maggior numero di Comuni. Potrebbe esserci anche il tuo. Ecco in cosa consiste la novità del momento.

 

WiFi Gratis Italia: a che punto siamo con la connessione che non si paga

Al momento 3.158 Comuni hanno ricevuto gli hotspot da parte di Infratel S.P.A., nota società autorizzata dal MISE per la messa in opera dei punti di accesso locali. Fino ad oggi se ne contano a migliaia con 357.725 utenti che usano le app ed i browser senza spese attraverso i propri dispositivi Android ed iOS.

Nel frattempo un progetto parallelo rientra nel contesto di un’opera che vede co-protagonista TIM Mobile per la “solidarietà digitale”. Tale trovata è stata prevista per l’installazione di 5.000 hotspot da dislocare in 143 strutture pubbliche già aderenti all’iniziativa.

Tutto si svolge in un contesto di fermento che ha come punto di arrivo una semplice app gratuita che italiani e turisti possono scaricare ed usare per creare un semplice account veloce. Una volta autenticati basta fare switch-on sul WiFi, cercare la rete e connettersi. Non esiste un timeout oppure un limite ai Giga ed alle app che si possono usare per rimanere connessi. Il servizio è gratuito ed attivo H24 per ogni utente.