boeing 747

Avete presente i voli intercontinentali con tanti passeggeri? Ecco, ormai sembra che a questi dobbiamo dire definitivamente addio. L’emergenza sanitaria ha anticipato un esito che sarebbe avvenuto da qui a pochissimo tempo. Gli aerei in questione sono Boeing 747 e Airbus A380 e, secondo quanto stabilito nell’ultimo periodo, questi due aerei non saliranno più in cielo. Erano ormai 50 anni che il Boeing volava e, negli anni, più volte è stata effettuata la sua rivisitazione, senza perdere mai però la sua iconica silhouette con upper deck. Più recente è sicuramente l’Airbus che vola da poco più di dieci anni. La capacità dell’aereo è molto ampia: non meno di 500 passeggeri per tratta. Tuttavia, la fine sembra essere stata preannunciata anche per lui.

 

 

Boeing 747 e Airbus A380: ormai siamo alle battute finali, destini segnati

Secondo quanto riportato recentemente, la fine di Airbus A380 era già nell’aria, ancor prima dello scoppio della pandemia da Coronavirus. L’aereo era fin troppo costoso, soprattutto se al suo interno non c’erano molti passeggeri. Dunque, col tempo, ha ricevuto un disinteresse totale da molte compagnie aeree che non richiedevano più il jumbo jet. Situazione analoga vissuta anche dal Boeing 747, il quale anche questo col tempo ha volato molto poco. Nel 2019, infatti, la produzione di quest’ultimo si è definitivamente fermata.

Esperti del settore hanno fatto una stima complessiva sulle tratte che compieranno gli aerei nel futuro e ne è uscito che solo a metà del decennio il traffico sarà come prima della pandemia. Gli aerei usati in questo periodo erano molto più piccoli dei due jumbo jet, ma le tratte erano ugualmente lunghe e con molte persone.