RC Auto truffe false polizze assicurative

Le truffe online sono sempre dietro l’angolo e i truffatori e i malintenzionati sono sempre pronti per raggirare gli utenti meno esperti. In quest’ultimo periodo si stanno poi diffondendo sempre più le truffe riguardanti le polizze assicurative RC Auto. La Guardia di Finanza, in particolare, ha da poco smascherato numerose attività criminali riguardanti queste polizze assicurative false.

 

Ecco alcuni siti individuati dalla GdF che offrivano false polizze RC Auto

Come già accennato, il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza è riuscito a individuare e a porre fine a numerose attività criminali riguardanti per l’appunto le false polizze assicurative. I truffatori in questione avevano attirato nella loro trappola numerosi utenti meno esperti tramite alcuni siti web che offrivano false polizze RC Auto a dei prezzi decisamente ridotti rispetto al normale. Per non farsi individuare e rintracciare, poi, i truffatori avevano messo come pagamenti disponibili per acquistare le false polizze soltanto ricariche di carte prepagate o di conti online.

Con queste truffe online che sfruttavano circa 200 siti web di false polizze assicurative, le suddette attività criminali erano riuscite ad incassare una somma pari ad oltre 700 mila euro. Ora, però, questi truffatori sono stati accusati di truffa aggravata ed esercizio abusivo dell’attività di intermediazione assicurativa. Alcuni dei siti web incriminati sono stati prontamente individuati e oscurati dall’IVASS (Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni). Di seguito ve ne elenchiamo alcuni.

  • https://assicurazionisuper.it
  • https://polizza24.net
  • https://deapolizze.net
  • https://bertoliniassicurazioni.com
  • https://globalassicura.it
  • https://adriaticaassicurazioni.it
  • https://directassicurazioni.com
  • https://assicurazionegiusta.com
  • https://prontopolizza.org
  • https://assicurazionibreve.com
  • https://assicurazionifacili.org

Per non cadere nella trappola di questi truffatori, occorre prestare molta attenzione. Diffidate infatti dalle offerte di polizze assicurative che provengono da SMS o da messaggi WhatsApp e controllate eventualmente la veridicità dell’intermediario assicurativo sul sito dell’IVASS.