nvidiaLa nuova GPU Nvidia Zotac Geforce RTX 3080 sta letteralmente andando a ruba. Nel giro di qualche ora dal momento del lancio tutte le scorte dei principali shop online sono sparite come polvere al vento. Benché sia indubbiamente un prodotto appetitoso per chiunque un così veloce esaurimento delle scorte sembrava impensabile fino a qualche secondo prima del lancio ufficiale del prodotto.

Per di più sono comparsi quasi contemporaneamente numerose inserzioni, sopratutto su eBay, che vendevano il prodotto ad un prezzo maggiorato, con prezzi fino 20’000 euro, rispetto al prezzo di listino. La cosa non è passata inosservata e in molti hanno mandato segnalazioni e lamentele direttamente alla Nvidia. La compagnia produttrice di sistemi grafici si è subito scusata per il disagio per poi avviare un’indagine su quanto accaduto.

Nvidia RTX 3080: la trappola del bot

 

Sembra che dietro l’esaurimento delle scorte così repentino ci sia l’utilizzo di alcuni bot. Molti utenti infatti hanno deciso di affidare l’acquisto della propria GPU Nvidia a un programma che, appena avviata la vendita, avrebbe completato la transazione. Tuttavia, se la stragrande maggioranza degli utenti si è limitata ad acquistare un singolo prodotto, alcuni hanno sfruttato questo sistema per il proprio tornaconto.

L’obiettivo infatti era proprio quello di far terminare le scorte, acquistando grandi quantità della scheda, per poi rivenderle ad un prezzo fortemente maggiorato. Nvidia assicura di aver messo in atto un protocollo per evitare questo fenomeno, limitando anche il numero di schede acquistabile da un singolo utente; tuttavia sembra proprio che il sistema possa essere facilmente aggirato.