WiFi aumento potenzaIn apparenza non c’è modo di accedere ad Internet senza sottoscrivere un abbonamento. Ciò significa che in ogni caso dobbiamo pagare per l’Ethernet ed il WiFi LAN di casa oppure per una rete mobile che seppure sia low-cost richiede una certa quota mensile. In alternativa ci sarebbe Internet Satellitare ma costi e benefici non convincono molte persone.

La soluzione migliore per connettersi Gratis ad Internet è sicuramente quella consegnata nelle mani di turisti e cittadini italiani dal Ministero per lo Sviluppo Economico. Direttamente dal sito ufficiale si apprende che Infratel S.p.A. (incaricata dello sviluppo infrastrutturale) è già reduce da una serie di installazioni molto fruttuose che ad oggi valgono oltre 4.469 punti di accesso in 3.158 Comuni vincitori del bando di gara. Oggi scopriremo come connetterci senza spese alla rete pubblica più sicura e veloce che ci sia.

 

WiFi Italia Gratis per tutti: ecco cosa serve per collegarsi ad Internet senza TIM, WindTre, Vodafone o Iliad

Basta avere uno smartphone e si ha il necessario per collegarsi insieme ai 357.725 utenti che già usano la rete illimitata e Free del Ministero. Si scarica una applicazione gratuita già disponibile per ogni utente Android ed iOS. A questo punto si registra un account, si effettua il login e si cerca la rete dalle Impostazioni del WiFi. Perfetto. Possiamo navigare su Internet ed usare qualsiasi app fino ad una velocità massima di 30 Mbps. Non serve nient’altro.

Prima di ogni cosa bisogna verificare la presenza degli hotspot nel proprio comune attraverso il sito ufficiale. La registrazione al servizio è unica, il che significa che anche se ci spostiamo possiamo collegarci di Comune in Comune senza dover autorizzare niente e senza effettuare nuovamente la procedura di connessione all’account.

Oltre questo il gestore di servizio si è prefisso l’obiettivo di installare 5000 punti di accesso all’interno degli ospedali con una decisione presa in corrispondenza della pandemia. Ottimo modo per rivalutare l’Italia nel contesto della digitalizzazione offrendo agli utenti assoggettati al digital divide una scappatoia dal black out della rete.