telefoni oroIl mercato dei telefoni è ricco e variegato ma c’è un errore di fondo che molti non considerano. Ci sono gli smartphone ed i semplici telefonini. I primi sono il presente mentre i secondi rappresentano il passato del mondo tecnologico mobile.

Nonostante la loro veneranda età alcuni dispositivi tornano ancora di moda nel 2020 con un valore che nessuno potrebbe immaginare se non si prendesse visione delle ultime stime di vendita. Nasce un vero e proprio “mercato nel mercato” con collezionisti disposti a dilapidare un patrimonio pur di averli. Ecco quali sono quelli che vanno per la maggiore.

 

I telefoni che non hanno data di scadenza: questi speciali modelli sono tariffati migliaia di euro

Partiamo, ad esempio, con il Mobira Senator, gigantesco esemplare di telefono con una cornetta al seguito di un apparato che sembra un complemento d’arredo. Nelle intenzioni di Nokia un cellulare ma nessuno poteva portarselo in giro visti i suoi 3 Kg di peso. Un progetto mal riuscito che ha segnato una linea di demarcazione storica tra l’età antica e quella moderna dei telefoni. Il suo valore? All’incirca 1000 euro a seconda dello stato di conservazione.

Immediatamente successivo il DynaTac 8000x di Motorola divenuto ancor più famoso dopo il limite di 300.000 esemplari immessi nel mercato di distribuzione di massa. Appena 1 Kg per quello che può essere considerato come il primo e vero telefonino mobile della storia tecnologica. Lo si riconosce a pelle dal suo inconfondibile design retrò. Il prezzo parte da 1000 Euro ma vista la sua unicità ci si potrebbe fare molto di più.

L’ultimo pezzo raro della lista è il meno vetusto iPhone 2G, al cui seguito si trova un più moderno display a cristalli liquidi policromatico ed una scocca minimale tipica dei prodotti Apple. Per molti un cimelio sentimentalmente valido. Per altri un’opportunità di tirare su almeno 1000 Euro. Ci si deve assicurare solo di averlo trattato bene. Tanto più è nuovo e tanto più viene valutato dai fan della grande mela di Cupertino.