GmailLa nuova app Mimestream ispirata a Gmail potrebbe esserne la degna sostituita per gli utenti che preferiscono il sistema operativo iOS ma non vogliono rinunciare alla loro app per email preferita. Le due app sono molto simili, Mimestream risulta tuttavia più stabile e veloce ed è attualmente in versione beta.

Mimestream è un’idea di Neil Jhaveri, un ex ingegnere Apple che sta tentando di portare tutte le funzionalità di Gmail in un’interfaccia in stile Apple per macOS. Con quest’applicazione è possibile gestire le varie sezioni, classificare e suddividere le mail, supportare più account e tanto altro. Vengono utilizzati gesti di scorrimento familiari agli utenti di macOS e le notifiche dovrebbero essere più organizzate rispetto a Gmail su browser.

Mimestream: arriva una nuova applicazione per macOS che imita Gmail

Nuove funzionalità come pulsanti di annullamento e risposte rapide sono in lavorazione. Ad esempio, non è ancora possibile posticipare le email, l’API di Google non supporta questa funzione. Lo stesso vale per l’invio programmato e la disattivazione delle conversazioni, purtroppo. La privacy, invece, non dovrebbe essere un problema, poiché le credenziali sono memorizzate solo sul tuo dispositivo.

Ricordiamo che al momento l’app è in versione beta quindi è possibile testarla gratuitamente. Tuttavia, la versione stabile di Mimestream prevederà un abbonamento. Anche se motivo di sconforto nel provare l’app, ciò implica che i dati non verranno venduti a nessuno e non ti verrà mai mostrato alcun annuncio: è qualcosa per cui molti utenti sono disposti a pagare. Senza dubbi consigliamo agli utenti interessati di provarla.