blankEpic Games ha richiesto il ripristino di Fortnite nell’App Store di Apple. L’app è stata rimossa sia dall’Apple Store che dal Google Play Store a causa di un sistema di pagamento che gli ha permesso di aggirare le tasse.

In risposta, Apple e Google hanno interrotto la possibilità di acquistare il gioco su dispositivi iOS e Android. In particolare, Apple riceve il 30% dagli acquisti effettuati all’interno delle app scaricate dal suo negozio. Epic Games e altri ritengono sia ingiusto, in quanto non hanno modo di aggiungere altri metodi di pagamento.

Epic ha tentato di portare i fan di Fortnite dalla sua parte in una lotta sostenuta da campagne pubblicitarie. Decine di elenchi di iPhone usati con Fortnite installato sono apparsi su eBay quando Apple ha rimosso il gioco dal suo App Store. “Apple controlla tutta la distribuzione delle app su iOS. Controlla tutta l’elaborazione dei pagamenti in-app per i contenuti digitali su iOS. Apple vuole il monopolio”, afferma Epic Games.

Apple Store e Fortnite ancora ai ferri corti, Epic Games chiede giustizia

L’Unreal Engine coinvolta in questa diatriba tra le varie aziende è la prima scelta di molti sviluppatori per creare giochi. Ciò significa che la decisione di Apple potrebbe influenzare molte più aziende di Epic. “Un chiaro avvertimento per qualsiasi altro sviluppatore che osa sfidare i monopoli di Apple: segui le nostre regole o ti tagliamo fuori. iOS: sfidaci e distruggeremo la tua attività“, ha continuato Epic.

“L’App Store è progettato per essere un luogo sicuro e affidabile per gli utenti e una grande opportunità di business per tutti gli sviluppatori. Epic è stato uno degli sviluppatori di maggior successo sull’App Store. Vogliamo mantenere l’azienda come parte dell’Apple Developer Program e le loro app nello Store. Il problema che Epic ha creato può essere facilmente risolto se inviano un aggiornamento della loro app conforme alle linee guida. Non faremo eccezione per Epic perché non riteniamo giusto anteporre i propri interessi commerciali alle linee guida che proteggono i nostri clienti”.

La prossima udienza tra Epic e Apple è fissata per il 28 settembre. Precedenti sentenze del giudice Yvonne Gonzalez Rogers hanno affermato che, sebbene Apple non possa bloccare Epic Games dallo sviluppo dell’Unreal Engine, non ha bisogno di ripristinare Fortnite. Epic Games non è l’unica azienda che si è dichiarata contraria. Nel 2019 anche Spotify ha presentato una denuncia per alcune incongruenze con il servizio Apple Music.