La tecnologia lo sappiamo non si ferma mai, la ricerca infatti non smette mai di andare incontro ad un costante progresso e a portare con se importanti innovazioni in ogni campo, dalla classica tecnologia che muove i nostri computer a quella su cui si basano i più recenti mezzi di trasporto.

A quanto pare in Giappone hanno preso davvero alla lettera l’idea di progresso in campo dei trasporti, infatti Tokyo presto farà da sfondo a quello che sarà il primo Taxi volante al mondo, ci vorranno ancora dieci anni per vederla scorrazzare nei cieli delle future metropoli del mondo, ma il progetto c’è.

SkyDrive SD-XX

La prima auto volante presto arriverà e baserà il proprio funzionamento su uno schema progettuale molto simile agli attuali droni, solo che al posto delle fotocamere essa trasporterà passeggeri.

Al progetto stanno partecipando colossi come Fujitsu, Panasonic e Toyota oltre che altre aziende dell’high tech, l’obbiettivo attuale è quello di mettere appunto il primo prototipo e di farlo volare entro il 2023 con tanto di certificazione dell’ente giapponese.

Tomohiro Fukuzawa Ceo di SkyDrive in una intervista rilasciata al magazine Robb Report si è dichiarato molto fiducioso e convinto nel progetto, secondo lui il Giappone ha tutte le carte in regola per costruire un veicolo compatto con la finalità di sviluppare un business legato alla mobilità taxi con pilotaggio autonomo.

Secondo le dichiarazioni del CEO l’aerotaxi avrà la capacità di sollevarsi fino a 500 metri di quota e di volare a 100Km/h per ben 20Km prima di dover fermarsi e fare rifornimento di energia elettrica.