bici elettrica GratisVorresti una bici elettrica Gratis? Noi pensiamo di conoscere già la tua risposta. Ovvio che nessuno rinuncerebbe ad un regalo così gradito, specialmente se offerto con il nuovo bonus mobilità divenuto Legge sulla base degli articoli sanciti dal Decreto Rilancio.

Tanti pensano che il rimborso si possa limitare soltanto ai 500 Euro promessi dal Ministero dei Trasporti a margine della pubblicazione della nuova piattaforma. Ma sappiamo che è possibile ottenere fino a 1500 Euro a fronte del processo di rottamazione per veicoli inquinanti. Ecco come fare.

 

Bici Gratis: la tua nuova due ruote è zero spese con gli ammortizzatori mobilità

Tanti si sono prodigati nell’acquisto spontaneo di nuove eBike e mezzi di trasporto ecologici alternativi come segway e monopattini elettrici. Costoro potranno ottenere il voucher del 60% fino alla soglia massima consigliata di 500 Euro quale titolo di rimborso per il denaro speso. Serve una SPID (identità digitale gratuita) ed anche la fattura del negozio (locale oppure online in Italia o all’estero). E si dovrà anche attendere la pubblicazione delle nuova app.

Ma ciò che non tutti potrebbero sapere è che esiste una via più facile per ottenere una bici a pedalata assistita. Basta far fede alla rottamazione auto Euro 3 che dal 1 Agosto al 31 Dicembre 2020 concede un tetto massimo di 1500 Euro a titolo di rimborso. Un incentivo che rientra nel piano da 220 milioni di euro garantito dal Governo.

In questo modo è possibile azzerare del tutto la spesa senza precludersi l’opportunità di accedere alle migliori bici elettriche che il mercato può offrire in questo periodo.

 

Vantaggi nel passaggio ad una eBike

Il passaggio ad una bicicletta a motore elettrico impone numerosi vantaggi su più fronti. Il primo è la facilità con cui è possibile districarsi nel traffico facendo anche esercizio fisico anche se coadiuvato dal supporto della propulsione elettrica. Non ha bisogno di grandi spazi per parcheggiare e non impone particolari manovre di utilizzo. Dispone dei necessari dispositivi di segnalazione e di batteria di media e lunga autonomia.

Oltre l’aspetto puramente pratico c’è ovviamente anche quello economico. Si annullano gli effetti dell’odiata imposta di bollo nonché l’assicurazione, al revisione del mezzo e tutte le spese annesse e connesse all’uso degli autoveicoli privati.

Se proprio non si intende rinunciare all’uso dell’automobile e si vuole ottenere anche un vantaggio sul piano delle spese consigliamo di accedere ai Bonus Auto 2020 che ora includono anche il supporto all’acquisto agevolato per motori di classe Euro 6 nelle categorie benzina, diesel, metano e GPL.

Scopri di più sul Bonus Mobilità attraverso il nostro video