Postepay: arriva la truffa phishing ma ecco Poste Italiane che la sventa

La Postepay è una di quelle carte che più finiscono all’interno delle varie truffe. Ciò non significa che la nota carta del gruppo Poste Italiane sia cosparsa di falle, ma che il suo nome viene utilizzato dai truffatori per rendere le stesse truffe più convincenti.

In questo caso sono in tanti gli utenti che hanno segnalato l’arrivo di una nuova truffa in questi giorni. Questa sarebbe arrivata tramite e-mail, sempre con il solito copione che punterebbe a far sciogliere i proprietari effettivi di un conto Postepay. Si parla infatti di dati andati persi, i quali dovrebbero essere reinseriti per evitare il blocco della carta. Ovviamente è tutta una nota messinscena.

Postepay: ecco la truffa che arriva tramite e-mail, state molto attenti e non cascateci

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di effettuare:

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018