asteroidi-contro-terra

Qualche mese fa (esattamente il 6 giugno 2020) venne comunicato l’arrivo dell’Asteroide denominato 2002 NN4 dalla NASA. Si diceva che questo avrebbe toccato la Terra nuovamente e ciò allarmò per l’ennesima volta gli abitanti del mondo intero. Ma quello non fu l’unico evento, visto che recentemente il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA ha scoperto che un nuovo asteroide (denominato ES4 2011) si potrebbe avvicinare alla Terra nei primi giorni del prossimo Settembre. Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere in merito.

Asteroidi verso la Terra: ES4 2011 potrebbe essere pericoloso per la Terra, ecco i dettagli

L’asteroide ES4 2011 dovrebbe avere un diametro compreso tra 22 e 49 metri e gli studiosi che hanno scoperto questo possibile evento dichiarano che potrebbe toccare il pianeta Terra ad una velocità di oltre 29.000 chilometri all’ora con una distanza di 71.800 chilometri. Per fortuna, anche se l’asteroide appartiene al gruppo Apollo e conta un’orbita abbastanza ampia intorno al Sole e alla Terra, che interseca quella terrestre, non dovrebbe dovrebbe provocare alcun tipo di conseguenza grave.

Ma non sarà il solo di questa estate: si dice che un altro asteroide dal nome di 2020ND, potrebbe sorvolare la Terra il 24 Luglio con un diametro tra i 130 e i 280 metri (molto più grande del London Eye). Secondo gli ultimi studi, potrebbe viaggiare ad una velocità di circa 13,5 chilometri al secondo e raggiungere una distanza di circa 5 milioni di chilometri dalla Terra.

A quanto pare, un asteroide per essere considerato una minaccia, deve avere la minima distanza all’intersezione dell’Orbita (MOID) con la Terra minore di 0,05 UA e deve rispecchiare un diametro di almeno 150 metri.