apocalisseIl tema dell’Apocalisse torna nel 2020 dopo una pandemia che ha sollevato non pochi quesiti sulla fragilità dell’essere umano. I moderni cospiratori dell’occulto pensano che il Coronavirus possa essere stato solo il primo di tanti segnali che porteranno ipoteticamente alla Fine del Mondo.

Dopo le teorie del mondo occidentale arrivano oggi nuove informazioni da parte degli islamici che all’interno del Corano sembra abbiano intravisto nuove profezie sule avversità che potrebbero attenderci. Ecco quali sono le ultime novità.

 

Fine del Mondo: Apocalisse più vicina di quanto si pensi? Ecco le ultime teorie

Si tratta pur sempre di teorie che non hanno la pretesa di essere basate su un fondamento scientifico o una tautologia. La razionalità lascia comunque il passo al dubbio legato ad antichi dogmi della fede e della speranza che alberga nelle menti dei seguaci del culo religioso. Molti, infatti, ritengono che la vita che stiamo vivendo sulla Terra sia solo una fase di passaggio. Una transizione verso un’esistenza diversa.

L’ultima teoria viene dall’estremo oriente e più precisamente dall’Arabia, dove alcuni cospirazionisti di fede islamica hanno tratto conclusioni sui significativi eventi del nostro tempo. Il Coronavirus sembra sia soltanto il primo di una lunga scia di eventi che porteranno al giorno del giudizio.

Il segno della pandemia globale pare possa essere stato intravisto nel Testo Sacro Islamico insieme ad altri 12 indizi tra cui la velocità degli spostamenti ed il progresso urbano. Secondo le opinioni di questi adepti al culto orientale il nuovo progetto Space X-Nasa sarebbe l’incipit della fine. Secondo le teorie sarebbe proprio la tecnologia a rappresentare la pietra tombale del genere umano.

Nel frattempo la Terra viene lambita da enormi asteroidi potenzialmente pericolosi che aumentano la paura spianando la strada ad ulteriori valutazioni sul futuro dell’Universo.