GoogleGoogle ha annunciato di aver acquistato North, un’azienda che sviluppa Smart Glasses, ossia occhiali intelligenti.

In un post sul suo blog ufficiale, l’azienda afferma che la tecnologia dei dispositivi North sarà l’elemento chiave per investire nei servizi hardware e nel futuro del computing ambientale. “Stiamo costruendo un futuro in cui tutto intorno a te è a tua disposizione. In cui tutti i tuoi dispositivi lavorano insieme e la tecnologia sfuma sullo sfondo”, ha scritto Rick Osterloh, Senior Vice President of Devices and Services di Google.

North è stata fondata nel 2012 e recentemente ha sviluppato Focals 2.0: occhiali intelligenti collegati al tuo smartphone tramite Bluetooth per mostrare messaggi di testo, telefonate e notifiche nel tuo campo visivo. Tuttavia, il progetto è ora cancellato data l’acquisizione da parte di Google di questo progetto insieme a quello dei precursori, i Focals 1.0.

North, azienda famosa per i suoi Smart Glasses, ufficialmente inglobata da Google

In una recensione dell’anno scorso, Wired afferma che i Focals 1.0 sono ben progettati. Inoltre, la capacità di funzionare con Alexa – di cui Google Assistant sarà il probabile sostituto – è impressionante. L’esperienza dell’utente iOS è decisamente diversa, più sottotono.

Techcrunch ritiene che alcuni aspetti dei Focals li rendano troppo costosi oltre che limitati per la poca compatibilità con il software dei dispositivi Apple. Google ha introdotto qualcosa di vagamente simile nel 2017 con Google Glass, un computer indossabile da 1000 dollari circa che alla fine si è rivelato un progetto del tutto fallimentare. È probabile che il gigante della ricerca ora utilizzi la tecnologia sfruttata da North per creare un mix dei due progetti ma apportando delle migliorie.