WhatsApp

L’emergenza Coronavirus sta coinvolgendo in svariati aspetti anche i servizi di messaggistica istantanea. Nel corso di queste settimane di lockdown, gli utenti si sono legati ancor di più WhatsApp, divenuta a una vera e propria piazza virtuale per l’incontro di parenti ed amici più stretti.

 

WhatsApp e le fake news sul Covid: il pericolo non è da sottovalutare

E’ proprio dall’attenzione sempre più crescente su WhatsApp che nasce un pericolo da non sottovalutare. Sulla chat di messaggistica tanti malintenzionati, sfruttando il traffico maggiore di questi giorni – hanno rimesso in circolazione messaggi di spam attraverso lo strumento già consolidato delle catene. Non c’è quindi da sorprendersi se la quantità di fake news è notevolmente aumentata in questo periodo.

Gli utenti devono fare particolare attenzione, nel momento in cui si leggono notizie sul Coronavirus. Tra le varie conversazioni di WhatsApp, stano circolando bufale che spaziano dalle classiche teorie del complotto sino alla scoperta di farmaci rivoluzionari per la cura del Covid. Ovviamente, la maggior parte di queste informazioni non ha una vera e propria fonte scientifica.

Da più di un mese, la battaglia contro le fake news coinvolge lo stesso Ministero della Salute. Il dicastero, infatti, ha creato un’apposita task force per arginare la diffusione di finte notizie.

Gli utenti, però, hanno un ruolo altrettanto determinante. Dinanzi alla ricezione di messaggi fasulli relativi al virus, ogni persona si deve impegnare a segnalare il mittente sia alle autorità competenti sia alla stessa WhatsApp. Il pericolo è reale, dato che molti di queste comunicazioni nascondono tentativi di phishing per il furto delle informazioni riservate.