sim-clonateLe SIM Card esistono fin dal momento in cui il mercato della telefonia mobile ha iniziato il suo naturale decorso commerciale. Da ormai tanti anni siamo abituati ad identificarci in rete tramite il nostro numero di telefono. Speso è ostico da ricordare e persino inoltrarlo a voce diventa difficile. Non è il caso dei cosiddetti TOP Number che si identificano con numerazioni semplici che i collezionisti pagherebbero oro per avere.

Giusto per avere un’idea del valore che una SIM può assumere si prende ad esempio un servizio lanciato recentemente dal programma TV “Le Iene”. Nel corso della trasmissione si è posta enfasi su un’asta cui hanno partecipato gli operatori TIM, Wind, 3 Italia e Vodafone. Il ricavato della contesa è andato all’Istituto Nazionale dei Tumori ed ha registrato cifre record per tutte le schede i cui numeri si ripetono con una certa ridondanza. Ecco come è andata a finire.

 

SIM con numeri ripetuti valgono una fortuna: ecco quali sono

  • 339 YYXXXXX, donato da TIM, è stato venduto per 2.210 euro;
  • 33Y XXXXXXX, anche questo donato da TIM, è stato battuto alla cifra di 8.600 euro;
  • 342 XXXXXYY, donato da Vodafone, è stato assegnato per la cifra di 1.920 €;
  • 320 XYZYZYZ, donato da Wind, è stato venduto a un collezionista per 856 euro;
  • 393 XY9XXY9, donato da H3G, ha raggiunto la cifra di 343 euro

Provate a pensare a colui che possiede il numero 333 XX XX XXX. Una prima stima fornisce una base d’asta pari ad oltre 10.000 euro. Ma potrebbe essere soltanto l’inizio. Prova a valutare l’idea di un cambio numero in presenza di schede telefoniche di questo tipo. Potresti ottenere un grande guadagno con pochissimo sforzo.