virus taxLa Virus Tax, di cui si sta straparlando in quest’ultimo periodo, era solamente una voce. Non verrà applicata alcuna tassa dal Governo Italiano nel corso del 2020, che sarebbe servita per riparare la crisi economica causata dal COVID-19.

La notizia, lanciata da un noto sito internet, ha fatto preoccupare la popolazione che improvvisamente si è vista investita da una tassa da pagare. Quello di cui si parlava era di un possibile prelievo forzoso, intorno la fine del 2020, dai conti correnti dei cittadini. Stando a quello che c’era scritto su questo articolo, si parlava di un pagamento obbligatorio che doveva essere direttamente proporzionale al reddito dei consumatori.

Virus Tax: la fantomatica tassa non ci sarà

La fake news ha allarmato molte persone, mettendo in essere numerose polemiche. Le prime polemiche sono state fatte dalle persone che non hanno la possibilità di pagare questa tassa: alcuni purtroppo non riescono ad arrivare a fine mese. Fortunatamente però, il Governo ha fatto “morire” la notizia, dicendo a tutto il paese che questa si trattava solamente di una fake news che stava girando sul web.

Quindi, non verrà applicata nessuna Virus Tax. Questa notizia solleva gli animi dei cittadini, ma che al contempo devono tenere in considerazione che questa falsa notizia non esclude un alzamento delle imposte. Anche questo potrebbe essere un modo per far fronte alla crisi data dal COVID-19.

Molto spesso è difficile riconoscere una fake news, per questo molte persone cadono nella trappola. Molte sono le false notizie che stanno girando in questo periodo, una di queste è sicuramente la correlazione tra il 5G e il Coronavirus.