internet-satellite

All’universo del web, non era mai capitato così tanto di avere tutte queste persone a utilizzarlo, come in questo momento di lockdown. Ciò è servito come appiglio al mondo esterno: almeno tre miliardi di persone, infatti, sono costrette in casa senza poter uscire, né vedere i propri cari. I metodi per rimanere in contatto con il fuori tramite internet sono diversi: esiste per esempio la connessione ADSL/fibra, o la tecnologia Ethernet e WiFi, nonché la rete dati, quale ad esempio il 3G, la 4G LTE e la recentissima rete 5G. Ad ogni modo, esiste anche un’opzione nel molto utilizzata attualmente, che sarebbe internet via satellite. Il sistema è lo stesso della TV satellitare: si tratta di un segnale che viene catturato direttamente dai satelliti che orbitano nell’atmosfera terrestre.

Internet satellitare, Ecco tutto quello che sappiamo in merito

Esistono delle zone del nostro Paese, in cui ancora non è presente la fibra e in cui quindi, gli utenti devono accontentarsi della ADSL a 20 Mega se non addirittura quella a 7 Mega. In casi come questo, la rete satellitare può essere un’ottima soluzione, poiché indubbiamente è più veloce rispetto alla ADSL, sebbene non possa essere veloce quanto la fibra ottica.

Le stazioni NOC, che sta per Network Operation Center, si trovano a circa 36.000 km dalla Terra. Esse inviano degli impulsi continui che le stazioni riceventi captano in seguito. Non a caso, molto spesso questo genere di connessione si utilizza laddove manca il cablaggio, in modo da rendere possibile a tutti l’accesso a internet. Escluse le spese di installazione, un servizio del genere costa di solito intorno ai 35 euro mensili. Open Sky e Konnect sono tra i principali fornitori di questo servizio al momento presente. Possono garantire una velocità Internet che va dai 30 a 50 Mega, con diversi tipi di piani tariffari che vanno da pochi giga, fino all’internet illimitato.