Samsung, SoC, Exynos, Google

Il futuro di Samsung passa certamente per il mercato dei System on a Chip. Il produttore coreano infatti può vantare una propria divisione dedicata esclusivamente alla produzione di microprocessori chiamati Exynos. Questi SoC sono equipaggiati su tutti i device dell’azienda e presto anche su altri device.

Infatti, secondo alcuni rumor, sembra che Samsung stia lavorando a stretto contatto con Google per realizzare una versione custom dei SoC Exynos. Il debutto ufficiale di questa soluzione potrebbe avvenire già nel 2020 a bordo di uno dei top di gamma di Mountain View.

Secondo quanto emerso fino ad ora, il SoC sarà realizzato utilizzando un processo produttivo LPE a 5nm. L’architettura sarà octa-core caratterizzata da due core Cortex-A78, due core Cortex-A76 e quattro core Cortex-A55. La GPU invece sarà la Mali MP20, del tutto inedita e non ancora presentata ufficialmente.

Google e Samsung lavorano insieme per realizzare un nuovo SoC

Il cambiamento più grande di questo SoC Exynos sarà sull’Intelligenza Artificiale. Infatti Google ha richiesto la rimozione delle soluzioni proprietarie Samsung ISP e NPU per equipaggiare invece il chip Visual Core realizzato da BigG.

Il motivo di questa collaborazione è da ricercare nella volontà di Google di realizzare un proprio SoC in grado di competere con i colossi del settore. Il gruppo infatti ha reclutato designer ed ingegneri dai più grandi competitor tra cui Broadcom, Intel, Nvidia e Qualcomm.

Non è chiaro se il SoC nato dalla collaborazione tra Google e Samsung verrà utilizzato sui device Pixel, sui Chromebook o su altri device. Sicuramente verranno rilasciate maggiori informazioni nel corso delle prossime settimane.