truffa enel contatori manomessi

Con l’aggravarsi della situazione Coronavirus il nostro paese è stato invaso da centinaia di nuove truffe, digitali e non. Sono sempre di più, infatti, i malintenzionati che sfruttano il momento per trarre profitto, colpendo ogni giorno decine e decine di consumatori. Di recente, però, sul web sono sputante molteplici notizie relative ad una nuova truffa che, secondo molti, permette agli Italiani di risparmiare centinaia di euro sulle bollette dell’energia elettrica e del gas.

Il fenomeno è da tempo sotto osservazione da parte delle forze dell’ordine ma, nelle ultime settimane, quest’ultimo sembrerebbe essere sfuggito di mano, dilagando di fatto in tutta la penisola. Ciononostante, però, di recente sono state completate alcune indagini che hanno portato all’arresto di molteplici truffatori, in particolare sul territorio di Roma. Il metodo utilizzato dai malfattori, quindi, è quello del magnete che, secondo quanto affermato, permette alle persone di rallentare il conteggio dei contatori. Scopriamo di seguito ulteriori dettagli a riguardo.

Contatori manomessi: ecco la truffa che colpisce le compagnie elettriche Italiane

Come abbiamo accennato precedentemente, quindi, nelle ultime settimane il numero dei truffatori è vertiginosamente aumentato, spingendo quindi i vari reparti competenti ad avviare un lavoro di cooperazione al fine di interrompere tutte le azioni illegali intraprese di recente. Sono scattate quindi molteplici perquisizioni che, di fatto, hanno permesso alla Polizia di arrestare centinaia di persone in flagranza di reato.

Secondo quanto riportato, quindi, gli oggetti maggiormente utilizzati per modificare i contatori sono i rilevatori, i contatori di riserva ed i punzonatori. Strumenti ingegnosi, quindi, che hanno permesso ai truffatori di abbattere quasi del tutto i costi dell’energia elettrica e del gas.