apple iphone 12 rimandato

A causa dell’epidemia di Coronavirus che sta mettendo in ginocchio la popolazione e il tessuto industriale di tutti i paesi del mondo, Apple starebbe pensando di posticipare il lancio iPhone 12 al 2021. La presentazione sarebbe originalmente prevista per la fine del 2020, ma il sito di news Nikkei avrebbe avuto conferma da fonti non dichiarate dell’azienda di Cupertino circa alcune discussioni interne che valutano il ritardo del lancio dei nuovi iPhone 12 con modem 5G oltre la fine del 2020.

Come detto, le cause del ritardo sono molteplici, e vanno dalla difficoltà nell’avere sufficiente personale all’opera nelle catene di produzione alla problematica gestione logistica delle merci. Per finire è facile immaginare che non ci saranno molti acquirenti in questo contesto di ritiro sociale, bassi stipendi e zero lavoro.

 

iPhone 12: Apple potrebbe rimandarlo al 2021, niente smartphone 5G

Dunque se i rumor raccolti da Nikkei sono veri, a settembre non vedremo i nuovi iPhone 12 e, come dichiarato dalla fonte anonima alla testata giapponese:a parte i problemi nelle forniture, Apple teme che la situazione attuale ridurrebbe in modo significativo il desiderio dei consumatori di aggiornare i loro telefoni, il che potrebbe portare a una tiepida accoglienza del primo iPhone 5G. Apple ha bisogno che il primo iPhone 5G sia un successo“.

La decisione finale sul destino del nuovo smartphone verrà presa da Apple entro poche settimane, ma secondo Nikkei sarebbe già deciso tutto in seno all’azienda. Infatti la testata sostiene che lo sviluppo della nuova line-up di iPhone è già stato compromesso dalle restrizioni nei viaggi di merci e personale dagli Stati Uniti all’estremo Oriente.

Alcuni fonti alternative a Nikkei sostengono che in realtà l’Apple A14, il chip a 5-nm che darà vita ai prossimi dispositivi, era già pronto per l’installazione su tutti i chipset, mentre il ritardo consiste nelle forniture da tutti gli altri reparti. Ufficialmente Apple non ha ancora informato i fornitori di un possibile cambiamento nella tempistica di produzione e ci tiene a recuperare il tempo perso per l’epidemia.

Sebbene molti produttori di smartphone Android non si sono spaventati di fronte al COVID-19, Apple non può permettersi di sbagliare le tempistiche giuste per l’uscita di iPhone 12. Ad ogni modo, per capire se Nikkei dice il vero o una bufala dobbiamo aspettare maggio 2020.