WhatsApp: ecco perché gli utenti scappano via improvvisamente

La maggior parte delle persone, con giusta ragione, utilizza una foto profilo su WhatsApp. La presenza di un’immagine rappresentativa per il proprio account è diventato nel corso di questi anni un mustInutile dire che su WhatsApp si tende a seguire quella che è una tendenza avviata su importanti social network come Facebook o Instagram. 

 

WhatsApp, attenzione alla foto profilo: le insidie sono numerose

Molti non sanno o sottovalutano però quelli che sono i pericoli legati alla stessa foto profilo. Abbiamo mostrato a più riprese come l’immagine possa trasformarsi in un vero e proprio boomerang. Basta solo considerare che spesso e volentieri, sono maggior i danni arrecati dalle immagini copertina che da un file infetto sul proprio smartphone.

Su WhatsApp, in tal senso, continuano ad aumentare con grande rapidità i profili fasulli; allo stesso tempo è sempre più elevato il numero degli utenti coinvolto in episodi di furto d’identità.

A differenza di Instagram su WhatsApp è sempre possibile aprire in modalità fullscreen la foto profilo di qualsiasi utente. Va da sé, quindi, la semplicità nell’effettuare degli screenshot di una stessa foto. Proprio queste concessioni hanno causato i problemi che vi abbiamo menzionato.

Per difendersi, però, gli utenti hanno un’arma a loro disposizione. Al fine di tutelare la propria privacy è possibile condividere la foto del profilo esclusivamente con i contatti che sono stati salvati sulla propria rubrica. E’ valida anche la soluzione più drastica, ovvero, nascondere l’immagine a tutti gli account che sono attivi sulla chat di messaggistica istantanea.