bosch e nikola motor

Durante la presentazione del Bosch Connected World, fiera dei nuovi prodotti del marchio tedesco, a sorpresa è salito sul palco anche il CEO di Nikola Motor Trevor Milton, annunciando che le due aziende sono pronte a sconvolgere il mercato delle auto elettriche sfidando nientemeno che Tesla.

Nikola sta facendo passi da gigante nella mobilità ecologica e si è accattivato l’attenzione del pubblico mostrando due nuovi veicoli prossimi alla produzione alimentati a idrogeno. Una soluzione che mette in campo anche il know how di Bosch, azienda che da un pò di tempo sta lavorando a soluzioni alternative che non coinvolgano di nuovo carburanti fossili.

 

Bosch e Nikola Motor pronte a sfidare Tesla

Nikola Motor mira alla produzione del modello Nikola Tre, un trattore elettrico BEV ibrido per semirimorchi che dovrebbe essere prodotto in Germania riciclando le linee di produzione di un vecchio stabilimento Iveco a Ulm. Il veicolo arriverà sul mercato già a partire dal 2021 mentre due anni dopo arriverà la versione elettrica pura, azzerando così l’impatto della CO2 nei trasporti stradali su lunghe distanze.

Nel progetto Bosch fornirà a Nikola tutta l’elettronica di potenza e altri importanti sistemi attraverso l’accordo di co-sviluppo siglato con PowerCell nel 2019. Il colosso tedesco fornirà anche le celle a combustibile a tutti i truck di Nikola, tanto che allo show di Berlino si è parlato anche del nuovo pick-up a idrogeno Badger. Con un look decisamente più attraente rispetto al Cybertruck di Tesla, questo veicolo potrebbe diventare uno degli antagonisti di Tesla nel settore light truck a impatto zero.

Il Badger avrà una versione elettrica a batteria con autonomia di 480 km e sarà in grado di sprigionare 900 CV di potenza con uno scatto da 0-100 km/h in meno di 3 secondi.