truffa Adidas WhatsApp

Da alcuni giorni è ufficiale un traguardo che oramai era nell’aria. Gli sviluppatori di WhatsApp, durante la scorsa settimana, hanno ufficializzato il raggiungimento dei due miliardi di utenti su scala globale. Per WhatsApp la definizione di chat di messaggistica istantanea più popolare al mondo non è mai stata così azzeccata.

 

WhatsApp, su internet continua a circolare la finta notizia sul ritorno dei pagamenti

Il successo di WhatsApp è un vero e proprio dato di fatto. Ad approfittare di questo successo, però, ci sono anche alcuni malintenzionati. Non è un mistero che proprio tra una chat e l’altra circolino una lunga serie di fake news.

Da alcuni giorni è tornata ad essere popolare la finta notizia circa un possibile ritorno su WhatsApp degli account a pagamento. Stando a quanto si legge proprio da alcuni messaggi, a breve il servizio potrebbe non essere più gratuito.

E’ bene sottolineare che tal genere di messaggi sono mistificatori rispetto alla realtà. Gli sviluppatori, anche in recenti uscite, hanno confermato che la piattaforma come è gratis in questo momento così lo sarà anche per il futuro prossimo. Tutte le catene che parlano di altro sono da bollare come spam.

Per fortuna, la finta notizia sul ritorno degli account a pagamento, a differenza di precedenti occasioni, non nasconde particolari insidie per gli utenti. In questa circostanza non dovrebbero essere dilaganti casi di phishing, ovvero messaggi che spingono l’utente a cliccare un determinato link per la condivisione dei propri dati personali. Tuttavia, come sempre, è necessario eliminare o ignorare ogni tipo di messaggio volutamente allarmante.