Il Jailbreak come dice il nome stesso, è un processo di sblocco del sistema operativo montato sui dispositivi portatili di Apple, che consente di installare app prive di firma digitale e avere un accesso completo al sistema.

Ovviamente per effettuare questa procedura è necessario sfruttare delle falle del sistema operativo per creare exploit che aggirino la sicurezza del device.

Apple dal canto suo cerca di porre freno a questa metodica con costanti aggiornamenti, ma a quanto pare i programmatori sono riusciti a trovare una nuova falla.

Unc0ver jailbreak

Il unc0ver jailbreak ha ricevuto un aggiornamento che ha aggiunto il supporto a iPhone 11, 11 Pro, 11 Pro Max, iPhone XS, XS Max e XR e altri dispositivi A12/A13 con iOS 13.0/13.3.

Pwn20wned ha annunciato il rilascio della nuova versione di Unc0ver attraverso Twitter.

Unc0ver 4.0 è degno di interesse perchè è il primo software di Jailbreak in grado di lavorare su dispositivi mossi da chip A13 e su dispositivi con installato iOS 13, cosa che prima non era possibile dal momento che il programma si fermava a chip A12 con iOS 12.

Il software per effettuare la procedura è scaricabile dal sito ufficiale però non andrà ad installare il tanto famoso Cydia, ma un Substitute for tweak injection, questo poichè Cydia non è stato aggiornato per girare sui nuovi dispositivi e non lo sarà ancora per un po’.

Un brutto colpo di certo per Apple, dal momento che le ultime versioni di iOS non hanno visto la luce da molto, ovviamente l’azienda di Cupertino sistemerà il problema col prossimo aggiornamento minore che non tarderà ad arrivare.