Motorola starebbe lavorando ad un nuovo smartphone di fascia alta, che si distinguerà dagli altri dispositivi per la presenza di uno schermo con bordi estremamente curvi. Volendo utilizzare un termine coniato dall’industria degli smartphone per indicare questa particolare tecnologia, parleremo del display del prossimo Motorola come di uno schermo “a cascata.

Occorre comunque precisare che, così come chiarito dai ragazzi di XDA-Developers, il materiale di cui sono in possesso mostra dei bordi non così curvi come quello di un Vivo Nex 3 5G o di un Huawei Mate 30 Pro (entrambi gli smartphone sono dotati di un waterfall display), per cui Max Weinbach parla di uno schermo a cascata all’80%.

Come si può osservare dalle immagini concesse dai ragazzi di XDA-Developers, il prossimo Motorola One 2020 presenta un foro nell’angolo superiore sinistro. Il display, inoltre, dovrebbe supportare una frequenza di aggiornamento di almeno 90 Hz ed offrire una risoluzione FullHD+.

Motorola: due nuovi smartphone con schermo a cascata, ecco le caratteristiche

A dire il vero, si parla di due nuovi smartphone Motorola: entrami dovrebbero essere dotati dello stesso schermo curvo da 6,67 pollici con risoluzione 2340 × 1080 pixel. Ma mentre uno sarà dotato di SoC Qualcomm Snapdragon 765 o 765G, 6 GB di RAM, 128 GB di memoria interna, una fotocamera posteriore con sensore principale da 48 MP ed una batteria da 4.660 mAh, l’altro promette performance addirittura migliori e sarà dotato di SoC Qualcomm Snapdragon 865, 8 GB o 12 GB di RAM ed una batteria da 5.170 mAh. Entrambi gli smartphone, inoltre, dovrebbero supportare le Reti 5G.

Il primo smartphone, che dovrebbe essere un medio-gamma, potrebbe chiamarsi Motorola One 5G 2020. Il secondo, invece, dovrebbe trattarsi di uno smartphone di fascia alta e potrebbe chiamarsi Motorola One 2020 o Motorola Edge+. Molto probabilmente, Motorola presenterà questi due nuovi smartphone in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, nelle prossime settimane.