Contatori ENEL manomessi: finiscono in manette altre 10 persone

Ogni volta che ci sono di mezzo truffe e sotterfugi vari, ci finisce purtroppo di mezzo l’Italia. Ovviamente non è detto che nel resto del mondo non ci siano tali situazioni, ma in questo caso altre persone sono state beccate in flagranza di reato a modificare il loro contatore. Lo scopo è ovviamente uno solo: risparmiare sulle bollette di luce e gas.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, le persone in questione ci sarebbero riuscite per mesi e mesi, servendosi anche dell’aiuto di alcuni tecnici. In alcuni casi sono state portate a termine delle perquisizioni che hanno evidenziato proprio la manomissione dei contatori, il quale era stato modificato in maniera artigianale. Gli arresti sono arrivati a più di 10, con le persone che quindi hanno dimostrato di non aver paura della legge neanche dopo l’operazione che ha portato in manette tante persone proprio a Roma la scorsa estate.

 

Contatori modificati: ecco come le persone riuscivano ad annullare totalmente la propria bolletta della luce o del gas

Il tutto sembra molto semplice: le persone in questione si servivano dell’attrezzatura del mestiere. Le perquisizioni locali e personali hanno portato alla luce la presenza di contatori di riserva, rilevatori e di punzonatori.

Questi sono ovviamente oggetti che devono essere stati forniti per forza di cose da addetti ai lavori, i quali si sono rivelati poi corrotti. In questo caso molte persone sono riuscite a dimezzare i costi delle proprie bollette, mentre altri addirittura avrebbero pagato pochi centesimi per mesi interi fingendo magari di non essere stati in casa.